CONFERENZA STAMPA

 

13 NOVEMBRE 2012

EMERGENZA UMANITARIA

TRATTAMENTO SANITARIO OBBLIGATORIO in ITALIA

 

Si terrà, presso la Sala Accademia dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare®, alle ore 11.30 la Conferenza Stampa sulla “emergenza umanitaria” legata alla misura del Trattamento Sanitario Obbligatorio e della relativa pratica lesiva dei più comuni Diritti Umani: la contenzione.

Alla conferenza parteciperanno la Prof.ssa Vincenza Palmieri, Presidente dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare, Psicologa e Fondatore del Programma “Vivere Senza Psicofarmaci”, l’avv. Eleonora Grimaldi del Tribunale per i Minori di Roma e Membro del Comitato Etico “Vivere Senza Psicofarmaci”, l’On. Antonio Guidi, Neuropsichiatra, già Ministro per la Famiglia e Presidente dell’Osservatorio Nazionale di Salute Mentale.

Un’occasione per rinnovare l’impegno a voler contrastare, oggi più che mai, una delle pratiche più disumane attualmente in vigore nel Sistema Sanitario Nazionale: i Trattamenti Sanitari Obbligatori, e la contenzione.

La Prof.ssa Palmieri sottolinea che “In questo momento il Trattamento Sanitario Obbligatorio è un’emergenza nazionale, considerato che esso viene praticato anche sui minori e che queste realtà non sono quasi mai conosciute e denunciate come crimini contro la Persona e l’Umanità. Non possiamo permettere che il sacrificio del maestro di scuola elementare Francesco Mastrogiovanni, un TSO con contenzione, legato mani e piedi dal 31 luglio di tre anni fa e fino alla sua morte, avvenuta il successivo 4 agosto, rimanga vano”.

L’On. Guidi, in merito a questo, ha dichiarato che: “Le tragedie descritte dai media causate dal TSO costituiscono semplicemente la punta di un iceberg rispetto a questa realtà. Nella pratica del TSO si concentrano tutte le violenze, ignoranza ed incapacità di gestire un problema della cattiva psichiatria che esistevano già all’interno del manicomio: il TSO costituisce oggi in Italia un vero e proprio manicomio a rate incostituzionale, non cura e non previene ed è soltanto un’ occasione di violenza.”

La sentenza Mastrogiovanni è senz’altro rappresentativa di una cultura umanizzata e garante dei Diritti, ma è, comunque, un invito a non abbassare la guardia: se è stata disegnata ed agita la militarizzazione del sistema psichiatrico, è anche vero che è in atto un sistema di medicalizzazione dell’istruzione e delle relazioni familiari.

Parte, così, un acceso intervento sui media per denunciare il divieto assoluto di sottoporre i minori al TSO, mentre continuiamo a contrastare la proposta di Riforma Psichiatrica e a lavorare con le Istituzioni per una Risoluzione della Legge attualmente in vigore. Durante la Conferenza verranno date informazioni relative anche al Progetto “Mai più un Bambino…” e alle prossime iniziative per continuare a creare, insieme, azioni positive in difesa della Dignità e dei Diritti Umani Negati.

On. Antonio Guidi – Prof.ssa Vincenza Palmieri